DESIGN

SELENE, LA FONTANA DA INTERNI PER LA CASA DEL FUTURO

Dic 14, 2017 admin

Una innovativa fontana da interni in gara al Solar Decathlon Middle East 2018 di Dubai.

Forme d’Acqua, azienda specializzata nella realizzazione e progettazione di fontane e giochi d’acqua, in collaborazione con l’Università La Sapienza di Roma, partecipa al Solar Decathlon, le Olimpiadi universitarie dell’architettura sostenibile che, nel 2018, saranno ospitate per la prima volta in Medio Oriente a Dubai con la partecipazione di 21 Atenei provenienti da 15 Paesi di tutto il mondo. Obiettivo della competizione è quello di progettare e costruire il miglior prototipo in scala reale dell’abitazione del futuro, green, smart e interamente alimentata da energia solare. Il modello di casa progettato dall’Università italiana e già presentato lo scorso Novembre presso la Microsoft House di Milano, si chiama “ReStart4Smart”.

Al suo interno sarà presente Selene, fontana da interni interattiva, sostenibile e di design della linea Le Sirene di Forme d’Acqua. A rendere questo complemento d’arredo esclusivo è il fascino dell’acqua che scorre su vetri artistici di Murano, realizzati dal maestro Nicola Moretti.  Grazie all’utilizzo delle tecnologie più avanzate, la fontana è in grado di interagire con chi le si avvicina: . Interagisce anche con la luminosità ambientale mantenendo un equilibrio dinamico, finalizzato alla massima resa estetica con il minor consumo di energia. Un’intuitiva interfaccia web dedicata permette inoltre di controllare e programmare direttamente da smartphone e tablet tutte le sue funzioni, tra cui la possibilità di ascoltare la musica o di ricevere i messaggi che informano sul suo stato. Bellezza sostenibile, materiali durevoli, alte prestazioni, Selene è in grado di affascinare, coinvolgere e dare emozioni.

La Smart Solar House, interamente in legno, sarà costruita e testata a Pomezia a partire da questo mese, per poi essere trasportata a Dubai dove, tra il 14 e il 28 novembre 2018, arredata e perfettamente funzionante, sarà esposta al pubblico insieme alle altre abitazioni in gara e valutata da una giuria internazionale sulla base di 10 contest: architettura, sistema costruttivo, efficienza energetica, fonti rinnovabili, comfort interno, funzionalità delle apparecchiature, mobilità elettrica, sostenibilità ambientale, comunicazione e innovazione tecnologica.

Secondo un rivoluzionare modello definito Architettura 4.0, il progetto intende applicare e testare gli strumenti, i materiali e le tecnologie più avanzate oggi a disposizione dalla filiera edilizia al fine di realizzare un’abitazione sostenibile che sia in grado di rispondere alle numerose esigenze di efficienza, comfort, sicurezza ed economicità poste dall’Architettura del XXI secolo.