Events

NATUZZI DESIGN AWARD

Nov 28, 2017 admin

natuzzi

 

DURANTE IL SALONE DEL MOBILE DI SHANGHAI, NATUZZI ITALIA INAUGURA IL CONCORSO CHE VALORIZZA IL DESIGN CINESE.

Lo scorso 22 novembre durante il Salone del mobile di Shanghai, Natuzzi Italia ha premiato i vincitori del Natuzzi Design Award, l’evento più rilevante del Natuzzi Designer Club, progetto sviluppato dall’azienda prima di questa estate con l’obiettivo di unire e sostenere tutti gli architetti e i designer presenti in Cina.

Il Natuzzi Design Award è stato lanciato a giugno e richiedeva ai professionisti di interpretare a proprio modo il concetto di “Harmony Maker”, uno dei tratti caratteristici della filosofia di Natuzzi Italia.

I progetti presentati dai partecipanti hanno dato vita a un mix di nuove idee e diversi modi di interpretare la casa e soprattutto il concetto di armonia.

Durante la cerimonia di premiazione, intitolata “Looking for Harmony Maker” e tenutasi presso il 1933 Old Millfun, simbolo della moda e della creatività di Shanghai, la giuria ha assegnato gli otto premi ai designer vincitori. I professionisti che sono stati chiamati a giudicare e a premiare sono stati: Claudio Bellini e Mauro Lipparini, designer italiani; il professore Su Dan, preside associato dell’Academy of Arts & Design, Tsinghua University; Mr. Ricky Wong, uno dei più influenti designer di Hong Kong; Wang Chuanshun, executive director del China Institute of Interior Design e direttore della Shanghai Association; Mr. Sun Qun, fondatore della Beijing Design Week; Zhao Hu, deputy director del Design Committee della China National Interior Decoration Association, ed infine Pasquale Junior Natuzzi, chief marketing & communication officer del brand Natuzzi.

Il primo premio è stato vinto da Liu Shida e Wang Xi con il progetto “A spiritual home – Natuzzi harmonious home”, dove elementi di antica arte cinese si fondono con elementi moderni e di tendenza.

Attualmente tutte le opere premiate sono esposte nei flagship store cinesi di Natuzzi e verranno mostrate in Italia durante il Salone del Mobile di Milano 2018.

Questa competizione ha dato modo di riflettere su quanto l’oriente e l’occidente siano sì due mondi diversi tra loro, ma nel mondo del design tali opposti riescono a convivere perfettamente fra loro in assoluta armonia.