Architecture

BIBLIOTECA ALEXIS DE TOQUEVILLE

Set 26, 2017 admin

biblioteca

VERSATILE E MODERNA, LA BIBLIOTECA ALEXIS DE TOQUEVILLE è UN CONCENTRATO DI DESIGN ED ELEVATE PRESTAZIONI.

La realizzazione dell’edificio a Caen, affidata allo studio internazionale di architetti OMA – OFFICE FOR METRIPOLITAN ARCHITECTURE, rientra in un progetto di più ampio respiro che ha previsto la riqualificazione dell’intera penisola dove un tempo sorgeva l’area portuale. La pianta a croce della biblioteca simboleggia la convergenza fra passato e presente, sottolineando simbolicamente l’incrocio tra i quartieri storici e quelli di più recente costruzione. Questa struttura, disposta su quattro livelli per 11.700 m2 complessivi, ha il suo centro geometrico nella sala di lettura, da dove si diramano i poli Scienze Umane, Arte, Letteratura e Scienze & Tecniche, che puntano ciascuno ad un elemento caratteristico dell’area: l’arcipelago, il quartiere della ferrovia, l’abazia “aux Dames” e l’abazia “aux Hommes”.

Una location esclusiva, dove i 7.800 mdi controsoffitti metallici firmati Armstrong contribuiscono a valorizzare ulteriormente il progetto. Caratterizzati da forme uniche e da un look and feel moderno, si distinguono per le eccellenti proprietà fonoassorbenti che rendono la biblioteca luogo ideale per lo studio e per una lettura rilassante. In dettaglio, Armstrong ha proposto soluzioni in lamiera stirata, realizzate ad hoc, per l’ingresso, le sale di esposizione, il ristorante e lo spazio dedicato ai bambini. Ulteriore elemento distintivo del sistema firmato Armstrong è la possibilità di integrare i corpi illuminanti all’interno dei controsoffitti, per giochi di ombre e luci che si susseguono lungo le superfici grezze dell’acciaio, scelto per enfatizzare il carattere industriale dell’ambiente.

Degni di nota anche i controsoffitti in lamiera forata scelti per la sala lettura situata al primo piano. Questo spazio centrale è stato concepito come una piattaforma cruciforme aperta a 360° sulla città. Al suo interno dominano trasparenze e tinte candide, in cui giochi di forme e luci immergono i visitatori all’interno di un universo minimalista.