Events

VIAGGIO IN SICILIA. MAPPE E MITI DEL MEDITERRANEO

Lug 06, 2017 admin

museo salinas

IL MUSEO ARCHEOLOGICO REGIONALE ANTONIO SALINAS DI PALERMO, TRA I PIÙ IMPORTANTI SITI ESPOSITIVI ARCHEOLOGICI D’EUROPA, ACCOGLIE PER LA PRIMA VOLTA L’ARTE CONTEMPORANEA E CONSOLIDA LA SUA ATTUALE VOCAZIONE DI APERTURA VERSO LINGUAGGI SEMPRE PIU ORIENTATI AL PRESENTE PER SCOPRIRE CON OCCHI DIVERSI L’ARTE DEL PASSATO

Sei artisti della stessa generazione, italiani e non, hanno viaggiato attraverso il territorio siciliano confrontandosi con luoghi, persone e storie di una delle regioni italiane più ricche in assoluto di miti e leggende. Il viaggio e l’immaginario collettivo di queste persone si sono poi tradotti in lavori appositamente pensati per gli spazi del museo.

Il percorso espositivo si sviluppa attorno ai due chiostri seicenteschi del museo. Vediamo nel dettaglio ciascun artista cosa ha realizzato.

Marianna Christofides presenta due film in relazione all’archeologia e alla mitologia, mettendo in discussione punti di vista storici diversi. L’artista ha anche ideato un opera-testo site-specific sul tema del mito e del suo uso nella contemporanea ricerca accademica e scientifica.

Gabriella Ciancimino durante il suo viaggio ha elaborato una mappa, arricchita in seguito con nuovi elementi che fanno riferimento ad alcune delle carte geografiche contenute all’interno dei volumi antichi della preziosa biblioteca del Museo Salinas, una delle più importanti raccolte librarie della Sicilia. La Ciancimino presenta anche due sculture che fanno riferimento alla forma della barca, antico simbolo del viaggio e della migrazione di uomini e piante.

Malak Helmy presenta una serie di sculture e ha realizzato un’installazione sonora – con musica e parole – nello spazio del grande giardino dell’Atrio Maggiore, sotto i cui portici e colonnati un tempo i membri della congregazione religiosa potevano passeggiare e meditare in tranquillità.

Andrew Mania, affascinato dalla perfezione della statuaria classica, ha rielaborato alcune immagini in opere su carta e collage, mentre Pietro Ruffo ha realizzato una grande mappa e un mappamondo di carta in riferimento alla ricchezza linguistica del Mediterraneo, così come si presenta nelle diverse culture rappresentate dai reperti esposti nella sala delle Epigrafi del museo.

Luca Trevisani, infine, presenta una nuova serie delle sue Notes for dried and living bodies e un lavoro sul calco, custodito al museo delle celebri incisioni rupestri delle Grotte dell’Addaura, che risalgono a circa 12.000 anni fa e che, per motivi di sicurezza, sono chiuse al pubblico.

Inoltre, in una delle sale del museo, in relazione alle mappe realizzate dagli artisti, sarà esposto un volume raro, risalente al XVII secolo, con antiche cartografie proveniente dalla biblioteca del museo, che raccoglie circa 25.000 libri originali.

La storia affascina, i miti intrigano, le mappe incuriosicono. Il viaggio di sei artisti all’interno di questa terra antica ha dato vita a una mostra dove presente e passano si sposano perfettamente. In esposizione fino al 10 settembre 2017, vi consigliamo se siete o sarete nei pressi di Palermo, di andare a vederla!

Viaggio in Sicilia. Mappe e miti del Mediterraneo

Museo Archeologico Regionale Antonino Salinas

piazza Olivella – 90133 Palermo

+39 091 6116807

apertura al pubblico: sabato 1 luglio – domenica 10 settembre 2017

orari: dal martedì al sabato, 9.30-18.30; domenica e festivi, 9.30-13.30

ingresso: gratuito