Events

HABITAT 67, VERS L’AVENIR/THE SHAPE OF THINGS TO COME IN MOSTRA AL UQAM CENTRE DE DESIGN DI MONTRÉAL

Giu 23, 2017 admin

habitata 67

MONTRÉAL CELEBRA IN UNA GRANDE MOSTRA IL 50° ANNIVERSARIO DELL’AVANGUARDISTICO COMPLESSO EDILIZIO HABITAT ’67, PROGETTATO DALL’ARCHITETTO ISRAELIANO-CANADESE-AMERICANO MOSHE SAFDIE

Una mostra inaugurata a inizio giugno presso l’Université du Québec-Centre de Design di Montréal, ripercorre la storia di Habitat ’67, il pionieristico progetto edilizio (158 abitazioni basate su 365 moduli prefabbricati), firmato dal celebre Moshe Safdie (autore, tra le altre cose, del museo Yad Vashem, l’ente nazionale per la Memoria della Shoah di Gerusalemme).

Il percorso espositivo esamina in dettaglio la genesi progettuale, gli sviluppi, l’evoluzione e l’influenza del complesso edilizio sulla scena architettonica internazionale.

Considerato ormai patrimonio dell’architettura canadese e mondiale, il progetto Habitat ’67 nasce come tesi di laurea di uno studente brillante e visionario della  McGill University, che diviene poi un’opera commissionata direttamente dal governo canadese quale principale ‘installazione’ a tema di Expo Montréal 1967. E in effetti l’edificio divenne un’icona, e non solo dell’esibizione universale di Montréal: sin da subito, il progetto – un complesso edilizio costituito da un insieme di membrane romboidali rivolte verso sud-est o sud-ovest, appoggiate su imponenti sostegni a forma piramidale alloggianti gli ascensori e le scale antincendio – catalizzò l’attenzione internazionale, divenendo orgoglio canadese nonché il manifesto dell’edilizia convenzionata, ancora oggi fonte d’ispirazione di un’architettura democratica e sociale.

Aperta al pubblico fino al 13 agosto, la mostra, organizzata in collaborazione con lo studio Safdie Architects, e allestita dal curatore indipendente Donald Albrecht, traccia l’iter progettuale di Safdie, dalle origini ai giorni nostri, mostrando la sua integrità e coerenza con gli ideali democratici e sociali che avevano ispirato i suoi primi lavori.

Oltre a piante, modelli in scala, fotografie d’epoca e altri preziosi documenti d’archivio, il percorso espositivo prevede seminari, dibattiti e laboratori, nonché piante e immagini di recenti realizzazioni di Safdie in tutto il mondo, molti delle quali verranno formalmente presentate proprio al UQAM Centre de Design.

UQAM – Centre de design – Pavillon de Design

DE-R200

1440, rue Sanguinet

Montréal (QC) Canada  H2X 3X9

 

HABITAT 67, VERS L’AVENIR/ THE SHAPE OF THINGS TO COME

Da martedì a domenica, dale 12,00 alle 18,00

Ingresso libero