Architecture

TUTTO UN GIOCO DI RIFLESSI

Mag 02, 2017 admin

eye eye clinic

BEST PRACTICE HA PROGETTATO GLI INTERNI DI EYE EYE CARE & CLINIC, CREANDO AMBIENTI CARATTERIZZATI DA RIFLESSI E BIZZARRE ILLUSIONI OTTICHE

A Seattle, nel vivace quartiere di Capitol Hill, in un edificio in mattoni, lo studio di architettura Best Practice ha disegnato il progetto d’interni di Eye Eye Care & Clinic, brand di servizi ottici e oculistici all’avanguardia gestito da un’equipe di professionisti specializzati.

Il progetto elaborato dal team di designer parte da un concept ben preciso: riflettere giocosamente negli ambienti del locale l’immagine della strada e dei clienti che entrano nel negozio a provare le montature. Bizzarre illusioni ottiche e un gioco di riflessi, dunque, per donare agli avventori varie prospettive simultanee.

L’ambiente interno, piuttosto contenuto e con esposizione a nord, è stato tinteggiato di bianco dando così origine a un volume neutro a doppia altezza. Esso include la clinica ottica – che comprende la sala visite, la toilette e gli uffici – e il punto vendita. La clinica ottica, necessitando di maggior privacy e tranquillità, è collocata nella zona retrostante, dietro a una parete specchiata sopra un’area soppalcata, mentre il punto vendita affaccia direttamente sulla strada.

Lo spazio dell’area vendita è risolto con una serie di strutture in acciaio verniciate a polvere a forma di ‘casa’ che marciano ritmicamente nello spazio. Esse incorporano espositori in legno per le montature e superfici specchianti; dotate di impianto di illuminazione, queste ‘casette’ permettono ai clienti di provare gli occhiali contemplandosi da varie angolazioni. Dopo aver scelto la montatura più adatta, i clienti sono condotti in modo naturale verso la LENTE sul retro, ovvero la parete a specchio che, simile al cristallino dell’occhio umano (l’organo che mette a fuoco i raggi luminosi sulla retina), accompagna i clienti alla sala visite. A quest’ultima si accede attraverso la porta a specchio principale, un ambiente accogliente arredato con mobili in rovere bianco. Un luogo caldo e rilassante, dunque, a differenza del punto vendita, minimal e vagamente psichedelico, attrezzato con le più moderne strumentazioni ottiche, ma reso accogliente e familiare dai toni caldi del legno e da una graziosa esposizione di strumenti d’epoca.