#salone2017

DAYDREAM, LA SEDUTA IMBOTTITA DI ASSAF ISRAEL

Feb 20, 2017 designdiffusion

DAYDREAM, A MINIMALISTIC SEAT

Joynout Design Studio presenterà per il Salone del Mobile 2017 la seduta multifunzionale e minimalista Daydream di Assaf Israel, che permette agli utenti di vivere nuove e inaspettate esperienze dal momento che decidono di sedersi per una pausa, leggere un buon libro o fare quattro chiacchiere con un amico.

Questa struttura, che può ospitare tranquillamente due persone, è proposta in dieci diversi colori, creata con materiali di alta qualità e destinata sia per spazi pubblici che privati. Daydream è formata da due pannelli ad incastro identici e imbottiti, in grado di evocare la forma di un qualcosa di sconfinato ed eterno. Il telaio della seduta è in legno, i materiali in Kvadrat e i cuscini sono ricoperti da stoffe removibili, rendendo più facile e velocizzando, così, la pulizia e la manutenzione.

Questa creazione incoraggia le persone a trovare un momento per staccarsi dalla frenesia di tutti i giorni, andando con la mente aldilà dello spazio e del tempo. Quando i posti a sedere diventano due, però, Daydream promuove l’avvicinamento tra le persone, riportandoti a stretto contatto con la realtà. Assaf Israel, fondatore di Joynout, racconta:” Diversi studi hanno dimostrato quanto sia importante sognare e prendersi un po’ di tempo per riflettere ogni giorno. Questo ci ricorda come ogni cosa fatta bene abbia bisogno del suo tempo. Quando non siamo ossessionati dai cambiamenti che dobbiamo mettere in atto in modo veloce, il nostro cervello lavora meglio. Dopo aver pensato a lungo a tutto ciò, ho avuto la visione di un oggetto dalle forme fragili, ma dalla forte personalità. Daydream è stata progettata per far rilassare la mente e il corpo. È un oggetto che permette di allontanarci momentaneamente dalla realtà e di goderci a pieno, fra noi stessi, il momento che stiamo vivendo.”

Foto: Francesco Bolis

Per avere più informazioni riguardo al Salone, cliccate Salone del Mobile 2017.