DESIGN

Nuovo interior per il RISTORANTE D’O

Lug 13, 2016 designdiffusion

Nuovo interior per il RISTORANTE D’O

Riapre al pubblico con una nuova ‘veste’ il nuovo D’O di Davide Oldani, adiacente al vecchio D’O di Cornaredo: più grande, ma con lo stesso numero di coperti (48) ma completamente rinnovato negli interni. Massima attenzione all’accoglienza, connotato irrinunciabile alla quale chef Oldani ha sempre cercato di ispirarsi.

Parte integrante del progetto di architettura, curato da Piero Lissoni, è la vetrata incorniciata da un profilo di metallo traforato e coperta da una pensilina che si affaccia sulla piazza, con una superficie vetrata grande abbastanza da far sì che la piazza possa ‘entrare in casa’ e che la casa possa ‘entrare nella piazza’. Nell’arredare il nuovo ristorante, Davide Oldani ha disegnato lui stesso tavoli e sedie, realizzando concretamente alcune idee che inseguiva da tempo e che si sono concretizzate grazie a Riva 1920 attraverso un accurato studio di progettazione su misura, come anche nella scelta dei materiali: legno massello di olmo, collanti vinilici e finiture ad olio e cera naturale, garanzia di un prodotto 100% naturale. I tavoli, allestiti senza tovaglie, sono dotati di sotto top per ospitare i tovaglioli, le sedie si caratterizzano per vano contenitore porta borse posto sotto la seduta e vano “svuota tasche” porta cellulari e porta chiavi. Affidabilità, comfort, durata nel tempo erano i requisiti fondamentale alla base della progettazione.

Il locale è pronto per accogliere i primi ospiti: il libro delle prenotazioni fa segnare già 6 mesi d’attesa.