DESIGN

GRAND HOTEL COURMAYEUR MONT BLANC

Giu 01, 2016 designdiffusion

GRAND HOTEL COURMAYEUR MONT BLANC

Il Grand Hotel Courmayeur Mont Blanc nasce da una chiara idea progettuale: in- serire un’architettura contemporanea in un luogo di grande fascino paesaggistico, rispettando le tradizioni e i materiali tipici del luogo. L’architettura esterna, nata da un concept dello Studio Citterio con Anna Giorgi & Partners, prende spunto dal genius loci valdostano e va a comporsi in 4 chalet, disposti lungo il naturale declivio del terreno. Ogni corpo di fabbrica presenta una copertura a falde in lose e materiali da rivestimento tipici valdostani come pietra e legno per le facciate, che si coniugano con le gran- di vetrate del corpo principale. Le ampie superfici vetrate enfatizzano il rapporto tra gli interni e il contesto. Il fronte nord della struttura alberghiera si apre, infatti, sul massiccio del Monte Bianco e sul ghiacciaio della Brevna, mentre quello a sud si affaccia sui boschi e sulla cittadina di Courmayeur.

Lo Studio Simonetti, leader riconosciuto nella progettazione alberghiera con oltre quaranta alberghi realizzati, ha curato la progettazione architettonica degli interni a partire dagli stessi intenti progettuali adottati per gli esterni – il rapporto tra tradizione e contemporaneità – declinati secondo i più innovativi standard degli alberghi cinque stelle.
Le 72 camere esprimono comfort e ricercatezza attraverso la semplicità compositiva degli spazi e la razionalizzazione degli interni, riscaldati dall’utilizzo di materiali locali come pietra e legno. Il calore e la quiete trasmessi dagli elementi naturali e la cura dei dettagli privi di virtuosismi ben si armonizzano con il paesaggio montano che esige sobrietà e rispetto, proiettando il visitatore all’ascolto della natura.

La Club House, corpo centrale dell’albergo, si sviluppa su tre piani e rappresenta lo spazio principale per la condivisione. L’ospite al suo arrivo può percepire il volume dell’edificio con un’alzata di sguar- do, grazie allo spazio a tripla altezza posto all’ingresso della hall. Ristorante, american bar e ricevimento dialogano attraverso un unico spazio verticale messo in comunicazione tramite una scenografica scala in legno che valorizza il lavoro dei maestri d’ascia locali.

Al Grand Hotel Courmayeur Mont Blanc si respira la coerenza progettuale dello Studio Simonetti secondo cui “ogni luogo è un unicum, ogni struttura viene da una storia, forse solo da un sogno, ma è concepita per accogliere altre storie di persone e cose”. L’approccio è fuori dagli schemi, svincolato dai trend e dalle mode: il punto di arrivo è il connubio migliore fra luogo e necessità, fra esigenza e gusto.